Certificazione energetica -Casa Clima

In: Generali On: Pubblicato da: Filippo Berti Hit: 168

Casa Clima è un metodo di certificazione energetica degli edifici presentato nel 2002. È stato ideato da Norbert Lantschner, ex direttore dell'Ufficio "Aria e Rumore", del Dipartimento all'Urbanistica, Ambiente ed Energia della Provincia autonoma di Bolzano.

La Provincia di Bolzano con il DPGP 29/09/2004, nr. 34 ha stabilito che tutte le nuove costruzioni realizzate in provincia, dal 12 gennaio 2005 devono rispettare come minimo la classe energetica C. Ad oggi molti sono i comuni che si sono autoregolamentati e che richiedono la classe B. L'Agenzia Casa Clima è un organo certificatore pubblico indipendente, accreditato nel 2005 come ente certificatore dalla Provincia di Bolzano. Diverse categorie Gold meno di 10 kWh/m²a A meno di 30 kWh/m²a B meno di50 kWh/m²a C meno di 70 kWh/m²a l progetto Casa Clima si basa sul risparmio energetico e la sostenibilità ambientale con l'obiettivo principale di promuovere l'utilizzo su vasta scala delle migliori tecnologie e dei migliori materiali di costruzione. E’ bene ricordare che è meglio pianificare subito l’isolamento termico già dalle prime fasi di nuove progettazioni, o ristrutturazione di vecchi edifici. Per la determinazione di questo valore si esegue un bilancio tra le dispersioni termiche dovute agli elementi strutturali (trasmissione) e i guadagni termici ottenuti dal calore trasmesso dal sole o fa fonti termiche interne.

A livello internazionale un edificio a basso consumo energetico è dichiarato quello che ha un fabbisogno annuale inferiore ai 70kwh/m2 e come casa passiva quelli sotto ai 15kw/m2. L’alto Adige dispone come abbiamo visto di una sua classificazione chiamata casa clima. Quanto migliore risulta l’isolamento termico di un edificio, tanto migliori saranno anche le temperature delle superfici delle pareti e quindi il clima all’interno dell’ambiente. Una parete esterna fredda oppure il vetro freddo di una finestra può per tanto suscitare una sensazione di freddo anche nel caso la temperatura dell’aria risultasse gradevole. La temperatura dell’aria da immettere nell’edificio può essere abbassata aumentando pero la temperatura delle superfici circostanti senza compromettere il confort termico. Per il periodo invernale si può dire che si prova un calore piacevole quando la temperatura delle pareti che ci circondano sommate alla dell’aia che immettiamo da all’incirca la nostra temperatura corporea. Un buon isolamento quindi consente di risparmiare energia per il riscaldamento non solo mediante riduzione della dispersione di calore attraverso pareti esterne ma anche con temperature più ridotte. (Ricordarsi che solo abbassare di 1 grado la temperatura sulle spese di riscaldamento danno un 5-6% di risparmio.) Quindi investire su un buon isolamento darà un aggiunto valore al edificio. La capacità di un materiale da costruzione di condurre calore viene quantificata in base la sua conduttività termica specifica lamba. Minore è questo coefficiente in w/m K tanto migliore è la sua capacità di isolare. La somma della trasmissione di calore, in uno stato stazionario rappresenta la trasmissione termica globale U, minore è U della struttura e minori sono le dispersioni di calore.

Come i materiali isolanti è bene pensare anche ai materiali chiamati barriere di vapore che servono per frenare il flusso di vapore acqueo nella struttura per impedirli che da gassoso diventi liquido con la condensazione (man mano che mi posto all’esterno ho una temperatura più bassa, con questa barriera impedisco che il vapore resti sotto al pressione di saturazione lungo tutto lo spessore della parete. L’acqua che si potrebbe formare in inverno deve uscire facilmente durante l’estate lasciando asciugare la struttura per non provocare danni.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo April Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre