Blog Menu

Ultimi post

WhatsApp e il nuovo accordo sulla privacy

216 Visualizzazioni 0 È piaciuto

Secondo i report ufficiali non cambierà nulla per gli utenti europei, Paesi in cui è in vigore il regolamento comunitario sulla protezione dei dati personali e condivisione dati tra WhatsApp e Facebook. Lo ha confermato la stessa società californiana dopo la “fuga” di notizie non proprio chiare sull’aggiornamento dei termini e l’informativa sulla privacy prevista dall’8 febbraio 2021 (e che in verità riguarderebbe più strettamente WhatsApp Business, la app dedicata all’account impresa).

Il testo del messaggio che appare da qualche giorno su milioni di smartphone accedendo alla app riporta:

"WhatsApp sta aggiornando i propri termini e l'informativa sulla privacy. Toccando 'accetto', accetti i nuovi termini e l'informativa sulla privacy, che entreranno in vigore l'8 febbraio 2021. Dopo questa data, dovrai accettare questi aggiornamenti per continuare a utilizzare WhatsApp. Puoi anche visitare il centro assistenza se preferisci eliminare il tuo account e desideri ulteriori informazioni."

Acquistata da Facebook nel 2014, negli ultimi mesi l’interazione tra le due app ha fatto scattare nuove accortezze in tutela di Facebook che potrà continuare a utilizzare i dati in arrivo dalla app di messaggistica istantanea e a condividerli con Messenger e Instagram. Normativa che però non toccherà l’Italia quanto gli altri Paesi europei tutelati dal Gdpr che sancisce la protezione della privacy dal maggio 2018.

Quindi se ancora non ti è chiaro: “Nessuna modifica per gli utenti europei”.

Secondo quanto dichiarato da WhatsApp:

"Non ci sono modifiche alle modalità di condivisione dei dati di WhatsApp nella Regione europea, incluso il Regno Unito, derivanti dall'aggiornamento dei Termini di servizio e dall'Informativa sulla privacy - ha spiegato un portavoce -. Non condividiamo i dati degli utenti dell'area europea con Facebook allo scopo di consentire a Facebook di utilizzare tali dati per migliorare i propri prodotti o le proprie pubblicità".

Perciò affezionati utenti potete stare tranquilli e per evitarvi qualsiasi ulteriore fraintendimento basta tenere a mente poche e semplici regole:

- agli utenti europei si applica una policy a parte per la privacy

- whatsApp Ireland è l'entità che fornisce il servizio WhatsApp agli utenti nella Regione europea (compresi gli utenti nel Regno Unito). WhatsApp Inc. (ora LLC) invece fornisce il servizio agli utenti al di fuori della regione europea in conformità con diverse leggi

- non sono previste modifiche rilevanti per il territorio europeo e in particolar modo resta invariata la possibilità per WhatsApp di poter condividere i dati dagli utenti Whatsapp nelle Regioni europee con Facebook per consentire a Facebook di utilizzare questi dati per finalità commerciali.

Infine WhatsApp dichiara che se in futuro deciderà di condividere dei suoi utenti con le società di Facebook, procederà solamente in seguito ad un accordo con la Commissione irlandese per la tutela della privacy.

E inoltre:

“Come abbiamo annunciato a ottobre, WhatsApp vuole rendere più facile per le persone acquistare e ricevere assistenza da un’azienda direttamente su WhatsApp. Anche se la maggior parte delle persone usa WhatsApp per chattare con amici e familiari, sempre più persone lo utilizzano anche per interagire con le aziende. Per maggiore trasparenza, abbiamo aggiornato l'informativa sulla privacy per chiarire che, in futuro, le aziende potranno scegliere di avvalersi di servizi di hosting sicuro forniti dalla nostra società madre Facebook, per gestire le comunicazioni con i loro clienti su WhatsApp. Naturalmente, spetta sempre all'utente decidere se vuole o meno comunicare con un’azienda su WhatsApp. Questo aggiornamento non riguarda le modalità di condivisione dei dati di WhatsApp con Facebook e non influisce sul modo in cui le persone comunicano privatamente con amici o familiari, ovunque si trovino nel mondo. WhatsApp continua a impegnarsi a fondo per proteggere la privacy delle persone. Stiamo comunicando direttamente con gli utenti su WhatsApp in merito a questi cambiamenti, in modo che abbiano il tempo di visionare la nuova policy nel corso del prossimo mese.”

social-whatsapp

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza