Blog Menu

Ultimi post

Una microstoria veneta: la Boschettona

256 Visualizzazioni 0 È piaciuto

La Boschettona, l’unica spiaggia della provincia di Padova, si trova nella parte sud est all’interno del Comune di Codevigo, nella Valle Millecampi. Un tempo insalubre, la sua formazione deriverebbe dallo scontro tra i fiumi sfociati in laguna e il mare nella zona di Chioggia, e successivamente bonificate.

Antica colonia romana risalente a prima del 200 a.C., data di occupazione del Veneto fino all’IX secolo, le attività principali degli abitanti erano la pesca e la raccolta del sale marino. Si edificarono i casoni, tipiche costruzioni in legno e canne di palude, ambienti accoglienti per pescatori e cacciatori. Solo dal XIV secolo la Repubblica di Venezia iniziò a occuparsi della riqualificazione dell’area messa in pericolo a causa delle acque dolci che vi si riversavano, con la scelta solo nella metà del XVI secolo di allontanare le acque fluviali da tutte le lagune principali reincanalandole verso altri percorsi come il Brenta e il Bacchiglione.

Nelle vicinanze della spiaggia, tra le principali attrattive troviamo Valle Millecampi, il Casone delle Sacche e i Casoni della Fogolana. Come già riportato, mentre i casoni fungevano da rifugio per la gente del luogo o per accogliere i ricchi cacciatori provenienti dal padovano, la Valle Millecampi si estende su 1608 ettari confinando con Valle Morosina, Valle Ghebo Storto e Valle dei Sette Morti, costituita da un lago principale e da Velme, specchi lagunari di fanghiglia argillosa molto bassi che emergono solamente durante le basse maree. Un insieme di acque dolci e salate provenienti dalle valli circostanti e dai canali interni, e di barene, isolotti pianeggianti che vengono sommersi dall’alta marea e percorsi da piccoli canali detti ghebi.

Questo particolare ambiente della laguna meridionale, è stato nei secoli sfruttato e rimodellato dall’uomo a scopo produttivo per il fenomeno naturale della migrazione dei pesci adulti sicuramente incentivato il settore della pesca in tutta l’area, anche a supporto della vicina Chioggia.

Meta turistica e sportiva, all’interno opera un’associazione sportiva, l’Antica Boschettona, per promuovere attività come canoa, kitesurfing, windsurf e mountain bike.

Nel 1987 la Laguna sud di Venezia viene inserita nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

Pubblicato in: Attualità

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza