Blog Menu

Ultimi post

Stesura della tesi di laurea: come procedere?

1815 Visualizzazioni 0 È piaciuto

Complimenti!

Ora che hai sostenuto tutti i tuoi esami universitari e concluso il tirocinio, puoi dedicarti all’ultima prova che andrà a completare il tuo percorso di studio: la stesura della tesi. Hai concordato l’argomento col relatore e raccolto la documentazione per iniziare finalmente il rielaborato.

E ora come procedere? Hai forse poca dimestichezza col computer, in particolare Word?

Potrai partire a piccoli passi nella guida che ti illustrerò. Innanzitutto sono da considerare la scelta del frontespizio, il font (tipologia testuale), la larghezza dei margini, la numerazione delle pagine (note a piè di pagina), l’indice e una breve introduzione al progetto prima di trascrivere il primo capitolo. Al di là della complessità del testo e dell’argomento, Word è un programma semplice e intuitivo e non è necessario essere esperti informatici per utilizzarlo.

Scegli il frontespizio cliccando sotto la voce IMMAGINI > PAGINE > FRONTESPIZIO e ti compariranno dei modelli predefiniti completi di cornice, titolo, data di pubblicazione e autore. Alcune università rendono scaricabile un fac-simile all’interno del sito. Se desideri sostituire il modello basterà selezionare dal menu un altro frontespizio, e per eliminarlo gli stessi passaggi facendo clic su ELIMINA FRONTESPIZIO CORRENTE.

In seguito dovrai scegliere lo stile di formattazione del testo: caratteri, colore e dell’interlinea. In una tesi normalmente sono sufficienti quattro stili: corpo del testo (Normale), titoli dei capitoli (Titolo 1), paragrafi (Titolo2) e sotto-paragrafi (Titolo3) andando in HOME > STILI > NORMALE > MODIFICA. Personalizza il font scegliendo, tra i più comuni, Verdana, Times New Roman o Arial, colore nero e dimensione e spaziatura 12, con allineamento in giustificato o a lato sinistro in base alle preferenze.

Per i margini entro in LAYOUT e puoi scegliere delle misure preimpostate o su margini personalizzati. Consigliamo il margine superiore, inferiore e sinistro a 2,5 cm e quello destro a 3,5 cm, con uno spazio di rilegatura pari a 1 cm e infine che il documento sia impostato in verticale.

Per il sommario andare in RIFERIMENTI > SOMMARIO e selezionerai uno dei modelli predefiniti. Per la numerazione delle pagine entra in INSERISCI > NUMERO DI PAGINE selezionando uno dei modelli predefiniti. Comparirà una barra divisoria automatica in ogni pagina con il relativo ordine. Si sconsiglia di numerare il frontespizio per una questione sia estetica che pratica poiché verrà stampata sulla copertina esterna più spessa.

Le citazioni saranno necessarie per nominare la bibliografia di tesi, anche queste numerate e posizionate in automatico nella parte bassa. Basterà fare clic su INSERISCI  PIE’ DI PAGINE all’ultima parola della frase. Potrai inserire le tue fonti compilando una tabella in RIFERIMENTI  INSERISCI CITAZIONE  AGGIUNGI NUOVA FONTE. Se necessario potrai inserire in altri punti le fonti già usate in precedenza spostandoti nel punto del documento di tuo interesse, aprire la scheda Riferimenti, premere il pulsante Inserisci citazione e scegliere la fonte dal pannello proposto.

Ricordati a tesi ultimata di creare la pagina bibliografica con l’elenco di tutta la documentazione studiata (libri, siti web, dispense, ecc) dividendola possibilmente per categorie. Per i libri ad esempio, la nota dovrà contenere: autore, titolo, editore, anno di pubblicazione (nel caso dei piè di pagina ricordarsi sempre di sottoscrivere le pagine dalle quali sono stati estratti i contenuti). La tesi è conclusa? Ricorda di salvare regolarmente il tuo lavoro e, alla fine dei giochi, converti il .docx in pdf seguendo le indicazioni nella voce per i sistemi Windows SALVA CON NOME > PDF/XPS scegliendo la cartella in cui salvarlo e clic su PUBBLICA per terminare. Se utilizzi macOS, invece, recati nel menu FILE > SALVA CON NOME > PDF > FORMATO FILE > ESPORTA.

E infine, quale stampa scegliere? Normalmente si scelgono tra due tipologie: la stampa economica con rilegatura fai-da-te, destinata a persone secondarie tra amici, docenti esterni e l’amministrazione, e la stampa più costosa su una rilegatura professionale, in genere su cartoncino traslucido o copertina similpelle, per te e il relatore. In ogni caso supporto e colore resteranno a tua discrezione quindi.. a te la scelta Dottore!

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza