Blog Menu

Ultimi post

L’amicizia un ponte che unisce

266 Visualizzazioni 0 È piaciuto

“L’amore non dà nulla fuorché se stesso

e non coglie nulla se non da sé stesso.

L’amore non possiede,

né vorrebbe essere posseduto

poiché l’amore basta all’amore.” Kahlil Gibran

Un sentimento che tutti cercano ma pochi si preoccupano di donarlo. Questo perché in una società globalizzata dal forte impatto controllato dai mezzi mediatici, si sono persi quei valori che unificavano le mentalità e che potrebbero creare sodalizi, momenti in cui riconoscersi e condividere. Oggi si cerca più un interessamento superficiale spinto unicamente dal tornaconto individuale, poiché l’uomo quando privo di empatia e disinteressato al bene dell’altro, tenderà a ricercare quello che è il benessere proprio nella massima soddisfazione dell’ego. L’ipocrisia è quell’atteggiamento che porta a fingere coinvolgimento, virtù, opinioni, qualità e sentimenti. E coltivare relazioni di questo tipo a lungo andare può distruggere emotivamente.

“Se un giorno non avrai voglia di parlare con nessuno, chiamami. Staremo in silenzio.” G.G.Marquez

Per fortuna esistono persone capaci di esprimere quell’amore puro e incondizionato. Un amico si ricorderà dei tuoi problemi anche quando non sarai indispensabile per i suoi. Ti amerà incondizionatamente per quella particolarità che possiedi, e che a volte nemmeno ti accorgerai di avere. E lui le saprà dare valore. Ti offrirà il suo sostegno senza pretendere e sarete capaci di stare in silenzio quando non avrete voglia di parlare.

Ascolterai senza giudicare

La tendenza è quella di peccare almeno una volta quando relazionandoci con qualcuno, abbiamo espresso opinioni eccessive. L’ego mal gestito ci può portare a giudicare negativamente causando allontanamenti o rotture. Critiche nocive che viaggiano controcorrente rispetto a quello che dovrebbe essere un rapporto sano e completo. Questo perché amicizia significa soprattutto ascoltare. Ascoltare è un’azione molto speciale nella scelta di donare il nostro tempo a coloro che consideriamo unici e insostituibili. L’ascolto ci permette di mostrare empatia, sviluppando la nostra emotività ed entrando in comunicazione con il dolore dell’altro, anche quando il nostro amico più caro vive situazione diverse dalle nostre. L’ego viene messo da parte per lasciare posto a un silenzio colmo di affetto e attenzioni.

Non darai troppa importanza alle discussioni

“Non c’è conversazione più noiosa in quella dove tutti sono d’accordo.” M. de Montaigne

Accettare critiche costruttive o semplicemente un’opinione diversa dalla nostra è sinonimo di maturità e intelligenza, ecco perché resta forse uno degli aspetti più difficili da accettare in un rapporto. Temiamo di esprimere le nostre fragilità quando ci troviamo al centro del palcoscenico. Un po’ incompresi, un po’ indifesi.

Chi non ha discusso di fronte a quella che potrebbe essere considerata un’offesa? C’è da dire però che discutere e litigare non sono sinonimi. Nel termine discutere vi è una definizione importante e che acquisterebbe valore nel tempo: una discussione è la presentazione di argomenti validi da entrambe le parti, fino a ottenere una soluzione positiva. Discutere resta quindi un’azione sana e spesso necessaria nello sviluppo di un rapporto quanto di una crescita personale. Aprire gli occhi di fronte a un problema, o un proprio limite, ci rende umili e consapevoli. I veri amici considerano solo il vero significato di una discussione, e non badano alle parti futili, ma continuano a contare su di noi, così come noi faremmo con loro. L’amicizia non può limitarsi a un semplice scambio "dare per avere". Deve sapere andare oltre. Avere la forza e la costanza di resistere attraverso qualunque difficoltà perché la vera forza non si misura da ciò che si vince ma da quello che si protegge.

Questo post sul blog ti è stato utile?
Pubblicato in: Attualità

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza