Blog Menu

Ultimi post

La startup e l’ideologia visionaria del business

141 Visualizzazioni 0 È piaciuto

“Una startup è un'organizzazione umana progettata per creare un nuovo prodotto o servizio in condizioni di estrema incertezza”. Eric Ries

Nell’immaginario comune, il termine Startup è un concetto associato a un business giovane e innovativo, legato a un gruppo di creativi e uno spazio iniziale ricavato in garage e dalle grandi idee tecnologiche. In verità esistono dei limiti di confine che ideologicamente toccano l’idea della startup come punto di partenza di una impresa.

Cos’è una startup quindi? Esistono parametri ben precisi entro cui una impresa può considerarsi tale. Le chiavi del suo business sono:

1. TEMPORANEITA’ poiché a differenza di una impresa di piccole dimensioni, la startup nasce con l’obiettivo di crescere e svilupparsi rapidamente.

2. RICERCA&SVILUPPO di un business model sostenibile. Mentre le tradizionali mettono in atto un model già sviluppato e convalidato, la startup al contrario testa sul mercato una forma imprenditoriale ancora non definita e con tutti i rischi che ne consegue. In accordo con il metodo del Customer Developmente, l’approccio elaborato da Blank punta alla sperimentazione continua di prodotti e servizi attraverso anche i feed dei clienti; un metodo che è possibile combinare con l’ideologia Lean Startup di Eric Ries.

3. MODEL BUSINESS ripetibile e scalabile. Ripetibile nei suoi processi e Paesi, contesti e tempi differenti. Scalabile nella sa crescita esponenziale in dimensioni, fatturato, investimenti senza un esponenziale aumento del costo. Un esempio il passaggio dal libro al formato e-book.

Esistono tipologie di startup?

Certamente e possono essere classificate in base alla qualità dell’idea/servizio a seconda del mercato: startup visionarie, innovative o ordinarie. Esempi le startup MedTech (settore medico), startup fashion (settore moda), startup viaggi (settore turismo), startuo FinTech (settore finanziario), startup FoodTech (settore food&beverage), startup digitali. I loro fondatori sono imprenditori che puntano in base al ramo commerciale a obiettivi, motivazioni e strategie differenti. Se non si tenesse conto di tali differenze, secondo Black non ci sarebbero probabilità di successo.

Come nasce e si sviluppa la startup?

Proponiamo, una scaletta che raggruppa una buona fetta di mercato:

STEP1 : ideazione & sviluppo

STEP2 : formazione del team

STEP3 : scelta del business model

STEP4 : finanziamenti

STEP5 : fondazione e scelta della sua forma giuridica

STEP6 : MVP (note essenziali del prodotto)

STEP7 : verifica del mercato

Perché una startup fallisce?

- Mancato soddisfacimento di un bisogno del mercato

- Mancanza di un modello di business

- Mancanza di liquidità

- Team sbagliato

- Pricing/costi

- Ridotta attività di marketing

Una startup per funzionare crea e sviluppa una idea vincente e, affinché l’idea possa trasformarsi in business occorre che risolva un problema comune, crei convenienza o scoperta arrivando a soddisfare un bisogno. Dopotutto ciò che cerca il consumatore è la soddisfazione di un suo desiderio.

L’ascesa del terziario digitale

Un movimento all’interno di un sistema reticolare moderno sempre più interconnesso, entra in collisione con sfaldamento del potere e della credibilità politica, con la chiusura delle fabbriche ma soprattutto con la crisi economica che ha investito il mondo industriale. In un mercato globale sempre più in crisi, la crescita punta ai settori legati al web e al digitale (marketing, grafica, e-commerce, applicazioni) migrando a nuove strade educative e imprenditoriali. Le recenti modalità di accesso al sapere, grazie al digitale permetteranno alle imprese di risolvere problemi reali o valutare nuove soluzioni che possano distinguerli dall’offerta di massa. Potremmo definirla una Terza Rivoluzione Industriale intesa come Rivoluzione Digitale, una visione che origina e definisce anche la presenza delle startup.

startup

Pubblicato in: Attualità, Informatica

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza