Blog Menu

Ultimi post

L'avvento delle fiere virtuali

95 Visualizzazioni 0 È piaciuto

Il Coronavirus ha richiesto nuove strategie di marketing. Tra le innovazioni la diffusione della fiera digitale che sta rivoluzionando il modo di comunicare di PMI e professionisti.

Farsi notare richiede nuovi approcci.. ma come? Rinnovare per crescere restando visibili.

Parola chiave: visibilità. Innovarsi per non sparire, un business che ha dovuto adattarsi alle nuove logiche di mercato diffusesi nel 2020, un anno segnato da barriere che hanno ridotto drasticamente opportunità di incontro quali manifestazioni e conferenze. Un anno storicamente unico che già nei primi mesi è stato portavoce di un numero di eventi online senza precedenti ed è per questo che, in vista in un futuro “incerto”, è indispensabile saper sfruttare i social network per una fiera, nell’occupazione di spazi digitali. Un evento virtuale richiede strategia e un supporto operativo per la conversione dei lead, nonché validi contenuti per tenere alta la soglia d’attenzione. Poiché i canali di destinazione saranno digitali, resta una preziosa opportunità per i marketer B2B di sfruttare SEM e campagne social, o ancora telemarketing e direct mail.

Sfruttare al meglio i canali social.. ma come? Puntare sulla tempestività.

In vista di un evento digitale, sarà utile valutare una tempistica anticipata di 2-3 settimane utilizzando ad esempio un hashtag unico per la fiera virtuale. Aiutare relatori e standisti a promuovere l’evento, fornire e utilizzare tag per relatori e sponsor. Impostare gruppi privati per rispondere a domande e fornire informazioni tempestive sull’evento: stimolerete la curiosità creando una comunità virtuale d’interesse. Attraverso le email segmentare l’approccio eliminando ogni spam o duplici invii. Concentrare ogni sforzo su contenuti chiari e d’impatto.

Canali utili:

- Social network

- Email e newsletter

- Landing page

- Promozioni esclusive: offerte e sconti che potrebbe invogliare a lasciare i propri dati.

- Creazione della chatbot: un software progettato per simulare una conversazione e che permetterà di conoscere in tempo reale opinioni e comportamenti dei clienti oltre ad offrire un’assistenza continua nella visita.

Cosa fare il giorno della fiera? Si parte dalla mattina presto con un’ultima chiamata per registrarsi e un promemoria di partecipazione, magari offrendo uno speciale sconto “last minute”. Mai dimenticarsi dell’hashtag della fiera virtuale, da Facebook, Instagram a Linkedin.

future

Pubblicato in: Informatica

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza