Blog Menu

Ultimi post

Il passo San Pellegrino sentiero della memoria

491 Visualizzazioni 0 È piaciuto

Confinato sulle cime del Trentino Alto Adige, il Passo San Pellegrino è situato in una posizione particolare: sospeso a 1.918 metri, il valico del Passo segna il passaggio tra due provincie, quella di Belluno e Trento, tra due regioni. Più precisamente, il confine si trova tra l’altopiano di Falcade e il Passo San Pellegrino, sul versante orientale del valico, il punto di congiunzione tra le Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino e quelle della Val Gardena e della Val di Fassa. Con rocce imponenti che toccano il cielo, pascoli rigogliosi e un tranquillo laghetto è uno dei più bei panorami dell'arco alpino.

Il lago San Pellegrino è un piccolo specchio d’acqua che si trova al Passo San Pellegrino, quota 1900 metri che nasce da una serie di torrenti che scendono dalle alte montagne che lo circondano e dai quali ne deriverebbe il nome certamente non paragonato per dimensione ad altri laghi di montagna come il Lago di Molveno o il Lago di Resia. Tutto attorno, un sentiero che lo percorre permette di apprezzare i diversi paesaggi, inserito in un bosco formato principalmente da larici e la sua riva è ricca di fiori e piante spontanee.

D’inverno, è la meta perfetta per gli amanti dello sci. Gli sciatori, infatti, possono godere di oltre 100 km di piste a disposizione immerse in un delizioso panorama. Per chi ama lo sci di fondo, il Centro Fondo Alochet con i suoi 15 km di estensione è l’ideale per lunghe camminate tra i percorsi di montagna. Per i più avventurosi, la natura incontaminata che immerge Passo San Pellegrino è l’ideale per percorsi di trekking. Gli amanti delle sane camminate all’aria aperta possono dedicarsi al trekking e vie ferrate a fondo valle e in alta quota, diversi per lunghezza, durata e difficoltà. Gli impianti di risalita, navette e apposite linee di autobus facilitano gli spostamenti; le guide alpine offrono percorsi guidati e lezioni di alpinismo, roccia e arrampicate. Le strade tortuose e le impervie salite del Passo propongono spettacoli sorprendenti anche ai patiti della mountain bike. Non a caso, queste località risultano spesso tra le tappe del Giro d’Italia. Sono varie le vie percorribili, più o meno lunghe, difficili ed impegnative come gli oltre 48 chilometri della pista ciclabile delle Dolomiti di Fassa e Fiemme, un’esperienza da non perdere.

Durante le camminate, è possibile spingersi fino al versante di Costabella, di Gruppo dei Monzoni o verso la Cima Bocche, dove si possono ammirare i segni della prima guerra mondiale che segnò le valli dolomitiche lasciando visibili le gallerie. Camminamenti e trincee, teatro degli scontri e della dura vita delle truppe, sono oggi visitabili tra il Passo San Pellegrino, la Cima Costabella, la Cima Bocche e l’Alta Via Mariotta. Testimone della Grande Guerra, il Passo San Pellegrino è, quindi, anche meta di un turismo della memoria.

Una vacanza in Valle di Fassa è un'occasione per comprendere la ricca e affascinante cultura gastronomica delle Dolomiti, profondamente legata alla propria terra, dove sapori e tradizioni sono parti fondamentali di un patrimonio unico. La fortunata posizione tra Moena e il Passo fa incontrare qui il meglio dell’enogastronomia veneta e trentina, tra vini e grappe delle due regioni o la golosa Via dei Formaggi, tra prodotti protetti dal presidio Slow Food come il Puzzone di Moena, il Fontal, il Val Biois e il Renaz. Naturalmente, anche la cultura ladina e la vicina tradizione austro-tedesca si fanno sentire nei sapori semplici e nei profumi speziati della cucina locale. Spatzle e canederli, maiale e selvaggina, zuppe d’orzo e gulash, strudel e frittelle di mela sono soltanto alcune delle ricette proposte in baite, ristoranti e rifugi del Passo San Pellegrino.

La montagna offre un patrimonio naturale inestimabile lontano dall’urbanizzazione caotica ed i gas industriali che ogni giorno opprimono i centri abitati della pianura. In questo luogo è possibile respirare a pieni polmoni godendosi un attimo di pace.

Pubblicato in: Animali e Natura

Fashion blogger appassionata di moda e nuove tendenze, tratta principalmente tematiche attuali legate alla natura e viaggi. Sensibile ai problemi ambientali quanto le novità del momento, offre contenuti sempre aggiornati in particolare per tutto ciò che riguarda il mondo animale, al quale si sente fortemente legata.

Lascia un commento

Codice di sicurezza