Blog Menu

Ultimi post

Il croissant: l'origine di una storia a mezzaluna

169 Visualizzazioni 0 È piaciuto

Chi la mattina non ama svegliarsi e riempirsi la pancia scegliendo una ricca colazione?

La colazione degli italiani: 13 minuti per caffè e biscotti.

Secondo le statistiche, dal 2019 al 2021 c’è stato un cambio di tendenza nelle abitudini dei consumatori. Seppur un maggior numero si sia abituato a consumare in casa, l’85% degli italiani continua a fare colazione ogni mattina, sia per rispetto della propria salute che per una breve pausa relax. Quanto incide il tempo in una colazione? La differenza sta proprio nella scelta del giorno! Infatti, consumare durante la settimana richiede in media meno tempo: 13 minuti ai 18 del weekend, quei 5 minuti ulteriori di puro relax tra un sorso e una chiacchierata. Ebbene sì, perché una colazione non è solo gioia per il palato, ma anche momento di incontro, confronto e condivisione.

“Il caffè è una scusa. Una scusa per dire ad un amico che gli vuoi bene.” Luciano De Crescenzo

Gli italiani, amanti della tavola, non rinunciano alle buone abitudini. Ma siamo qui non tanto per parlarvi delle “buone abitudini” italiane quanto di un prodotto tanto decantato come francese, e che di francese in realtà non ha nulla! Stiamo parlando del croissant. Dovete sapere che la nostra amata brioche non l’hanno inventata i francesi.

“Dalle peggiori battaglie derivano straordinarie invenzioni.” Needfile

Nella Vienna del 1683 assediata dai turchi, il popolo austriaco barricato entro le mura, poté contare sull’intervento dei mastri fornai che segnalarono tempestivamente l’ingresso delle truppe ottomane in piena notte, nel tentativo di farsi strada attraverso un tunnel. Sconfitti i turchi, gli austriaci festeggiarono con la creazione di un dolce che avesse la forma di una mezzaluna, simbolo dell’impero turco: ecco quindi, l’arcana origine del croissant. Ma la storia non è ancora giunta al termine. I turchi in fuga, lasciarono indietro scorte abbondanti di caffè, chicchi che bruciati negli incendi emanarono profumatissimi aromi, una nuova essenza per l’ufficiale polacco Jerzy Franciszek Kulczycki che ne trasse un’idea rivoluzionaria: l’apertura di una caffetteria.

kipferl

*sopra il kipferl viennese

Derivante dal kipferl viennese, il croissant venne poi esportato in Francia nella prima metà dell’Ottocento e, con la fondazione de la Boulangerie Viennoise a Parigi da parte dell’ufficiale d’artiglieria austriaco August Zang, il croissant divenne poi una vera e propria moda europea. Pertanto l’unico dettaglio francese resta il nome “croissant” che significa “crescente” per la sua tipica forma a mezza luna.

Il croissant è un particolare tipo di viennoiseries con una preparazione simile alla pasta sfoglia, tagliato in triangoli arrotondati e piegati prima della lievitazione e cottura in forno. Si diffuse tra le località francesi all’inizio del Novecento nel tentativo di contrastare la crescente offerta dei fast-food statunitensi. Nascono quindi diverse catene di produzione, anche a base di croissant salati come la variante al prosciutto. Un commercio possibile grazie al sistema di surgelazione industriale che consentì il congelamento istantaneo del prodotto prima della cottura, per facilitare non solo l’immagazzinamento a lungo termine ma anche la lavorazione da parte del personale non specializzato.

Chiamato dagli italiani comunemente cornetto o brioche, anche in Italia si fa strada sotto diverse forme: versioni dolci e salate che accompagnano ancora oggi colazioni o aperitivi in bar, pub o ambienti domestici. Se curato, può risultare un must nella differenziazione di un marchio - come il mercato del biologico - nelle versioni vegane o “colorate” per l’utilizzo di farine integrali o derivati di verdure.

Anche le GDO poi, sfruttano la celebre pausa per attirare pubblico offrendo una colazione completa a prezzi irrisori come la “colazione all’italiana” a solo 1 euro proposta dall’IKEA, o altre catene come il Famila o il NaturaSi che propongono all’interno dei negozi un angolo caffetteria. Si insomma, possiamo dire che la colazione è diventata ormai un vero e proprio strumento di business!

*immagini da giallozafferano.it

cornetti-salati

Pubblicato in: Attualità

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza