Blog Menu

Ultimi post

Il cane: giochi da fare insieme

475 Visualizzazioni 0 È piaciuto

Non hai più idee per divertirti con il tuo amico a quattro zampe? Perché quando si gioca bisogna essere in due, e ancora meglio se si comunica in modo intelligente! Ecco una serie di giochi ad alto tasso di adrenalina.

GIOCO: “Mi darà anche il terzo!

In passeggiata al guinzaglio prendi il marsupio con i premi, e tenendo il cane sulla tua sinistra prepara il bocconcino fra le dita della mano destra. Mostraglielo davanti al naso per catturare la sua attenzione e una volta dato piazzagli subito il secondo. Non avrà così il tempo di guardarsi attorno, né annusare per terra. Ora penserà “Mi darà anche il terzo!”, e lì comincia il divertimento.. all’improvviso tenendo il premio tra le dita davanti al suo naso comincio a muoverlo bruscamente accelerando il passo. Lui mi seguirà un po’ sorpreso e io lo ricompenserò. Attratto dai premi il cane continuerà a seguirmi, per poi bruscamente girarmi e tornare indietro. Il cambio di passo è importante. Dovrò essere imprevedibile mantenendo l’attenzione del cane con esclamazioni di entusiasmo che per lui varranno quanto la golosa ricompensa. Attraverso l’imprevedibilità spezzerete la routine, proprio come un percorso agility e rinforzerai il suo comportamento. Lo sorprenderai con cambi direzionali al punto che lui stesso sarà poi capace di anticiparli.

GIOCO: “Rincorro le bolle di sapone

Un po’ come tornare bambini, il cane proverà la stessa emozione di rincorrere le bolle di sapone, concentrandosi sulle traiettorie imprevedibili. Giocare a inseguire gli oggetti è divertente, ma lo è anche inseguire ciò che non si vede! Impiegherà poco a capire che quello che vede non si può afferrare. Ci metterà comunque tutta l’energia e l’attenzione dal momento che il gioco gli piacerà.

GIOCO: “Chi cerca trova

Dotati di un fiuto eccezionale, i cani mappano il territorio distinguendo ogni traccia. Un’attività naturale e che gli dona soddisfazione ma che può essere da te guidata nella ricerca di qualcosa di specifico. Prendo una manciata di bocconcini e di fronte a lui seduto, gli chiedo di restare in quella posizione, lancio il premio di lato, ed esclamo “Cerca!”. A termine dei premietti, ne prendo un’altra manciata e li lancio a qualche metro da me, sempre visibili in modo che il cane possa recuperarli senza difficoltà. Al terzo step lo faccio sedere di nuovo e mi allontano qualche metro da lui appoggiando per terra il bocconcino. Poi ritorno. Dopo un paio di secondi esclamo “Cerca!”. Man mano che il cane diventa più veloce, farò in modo che non veda il punto e ne posso posizionare più di uno aumentando la difficoltà. Fai attenzione al tono della voce, perché per il cane conterà il tono. Il tono può trasmettere entusiasmo quanto disappunto. Un “Bravo” detto con severità potrebbe non trasmettere il messaggio che vorresti. Puoi ripetere lo stesso esercizio con la pallina, in casa o in giardino. Per stimolarlo, può essere una buona cosa ricompensarlo in casa, una volta trovata, mettergli il guinzaglio e portarlo fuori a giocare. Sarà per lui una doppia ricompensa!

GIOCO: “Segui la traccia

Un’altra attività simile è fare strisciare il premietto lungo il suolo formando una scia di odore che consentirà al cane di seguire un percorso. Dovrò farlo lontano da lui così che non veda. Utilizza un bocconcino morbido e dal forte odore e vedrai quanto facile e divertente sarà! Inizio con brevi tracciati, creando dei percorsi lavorando di fantasia.

GIOCO: “Nascondino!

Il gioco più classico del mondo, adatto a tutti i cani e rinforza il richiamo e l’attenzione. Mi nascondo dietro a una porta o un mobile ed esclamo “Vieni!”. Evito di usare il nome, piuttosto uno schiocco delle labbra o battito di mani. Questo perché nominarlo più volte può rendere quel suono ripetuto privo di senso. Una volta scovato lo ricompenso con un premietto e poi scappo via per farmi rincorrere. Come in ogni occasione devi essere tempestivo nel ricompensarlo, così da associare il suo comportamento al premio. Se non hai un premio potrai correre via e farti rincorrere. Per lui sarà comunque appagante.

GIOCO: “Dammi il cinque

Tengo il bocconcino chiuso nel pugno della mano, lo metto davanti al naso e aspetto finchè con la zampa cerca di afferrarlo. A quel punto apro la mano ed esclamo “Bravo!” e gli do il premio. Ripeto l’esercizio più volte finchè non diventa un gesto automatico.

GIOCO: "Passa sotto la gamba

Creo una sequenza di movimenti che unendosi formano una coreografia. Aiutandomi col bocconcino, lo attiro verso il centro, passandolo sotto, poi dietro le gambe, sul lato sinistro e poi di nuovo al centro, dietro, a destra ecc. a quel punto lo premio. Aiutati con entrambe le mani. Le possibilità saranno tantissime, serve solo la tua creatività!

GIOCO: “Fai l’inchino

Tengo il bocconcino davanti al naso del cane, in piedi di fronte a me, e lentamente lo sposto verso il basso toccando terra. Lui ti seguirà abbassando in contemporanea le sue zampe anteriori. E’ molto probabile che servirà più tempo degli altri esercizi, spostando magari solo la testa o una zampa. Se sei fortunato e ti riesce al primo colpo, premialo con tutto l’entusiasmo di cui sei capace!

Pubblicato in: Attualità, Animali e Natura

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza