Blog Menu

Ultimi post

Fare la differenza con la raccolta differenziata

106 Visualizzazioni 0 È piaciuto

Perché differenziare? Riciclare significa trasformare i rifiuti in materiali riutilizzabili.

La raccolta differenziata resta la migliore alternativa allo smaltimento dei rifiuti in discarica, garantendo il migliore riutilizzo delle risorse, minimizzando gli sprechi nel rispetto dell’ambiente. Un risparmio dal punto di vista economico, elettrico, idrico e di varie materie prime. L’energia proveniente dai rifiuti può essere utilizzata per produrre calore o elettricità, andando a sostituire il carbone o altri combustibili. Questo utilizzo, nel rispetto dell’ambiente, potrà nel tempo ridurre l’emissione dei gas serra.

Un approccio consapevole e sostenibile verso aziende, famiglie e in particolare modo verso i bambini che in tenera età possono essere educati al rispetto dell’ambiente. Il gioco come il disegno possono essere strumenti praticati in casa o a scuola nell’educazione del bambino.

Educare a rispetta il principio delle 3 R: ridurre, riutilizzare, riciclare.

Come differenziare?

La raccolta dei rifiuti avviene selezionando e dividendo le seguenti categorie in appositi bidoni rilasciati dal Comune di residenza secondo un calendario mensile:

- Umido/organico

- Plastica/lattine

- Vetro

- Carta

- Alluminio

- Verde/ramaglie

Chi non rispetta le indicazioni sbagliando contenitore può essere per legge multato tra le 25 e 155 euro; più severa la multa per chi non deposita il cartone tra 100 e 620 euro.

Come espongo il bidone?

Premettendo che le norme possono variare da Comune a Comune, normalmente le regole generali riportano:

- Esporre il bidone sul suolo pubblico davanti all’utenza, a circa 30 cm dal cancello o muretto di proprietà e con la facciata rivolta sulla strada per agevolare l’operatore - Disporre il bidone la sera prima della consegna - Ritirare il bidone appena possibile dopo la raccolta per mantenere il decoro pubblico.

Come conferisco?

UMIDO

Conferisci la frazione umida negli appositi sacchetti compostabili ben chiusi, nel bidoncino assegnato.

Puoi conferire:

- Scarti di cucina e avanzi di cibo - Alimenti avariati o scaduti, senza imballaggio - Gusci d’uovo - Scarti di frutta e verdura - Fondi di caffè - Filtri del tè - Escrementi di piccoli animali, in piccole quantità - Lettiere di piccoli animali domestici - Fiori recisi e piccole piante - Pane vecchio - Salviette di carta, anche sporche - Ceneri spente  - Piccole ossa - Lische di pesce - Gusci e conchiglie

NON puoi conferire:

- Pannolini, a meno che non siano compostabili - Assorbenti - Stracci

CARTA E CARTONE

Conferisci in pacchi ben legati, riposti in scatole di cartone o negli appositi bidoni carrellati. Il singolo collo non dovrebbe pesare più di 15 chili.

Puoi conferire:

- Giornali e riviste - Libri - Quaderni - Fotocopie - Cartoni piegati - Cartoncini - Imballaggi in cartone - Tetrapack e contenitori per bevande - Cartone della pizza (solo se pulito altrimenti va riposto nel secco)

NON puoi conferire:

- Cellophane - Carta oleata - Carta carbone - Nylon - Copertine plastificate - Scontrini

VETRO

Conferisci in contenitori rigidi da 40 litri che non devono superare i 15 chili e senza sacchetti. E’ necessario un bidone carrellabile da 120 litri:

- Contenitori in vetro - Bottiglie di vetro - Vasi in vetro - Bicchieri di vetro comune - Damigiane libere da involucro, vuote e intere

NON puoi conferire:

- Damigiane da oltre 10 litri - Lastre di vetro - Lampadine - Oggetti di ceramica 

PLASTICA/LATTINE

Conferisci in appositi sacchetti ben chiusi e liberi da residui di cibo.

Puoi conferire:

- Bottiglie - Flaconi e dispenser - Confezioni rigide e vaschette per alimenti - Buste e sacchetti - Vaschette porta uova - Vaschette e barattoli per gelati - Sacchetti della spesa in plastica - Reti per frutta e verdura - Film e pellicola da imballaggio - Piatti e bicchieri monouso di plastica e puliti - Cassette per prodotti ortofrutticoli - Tutti i tipi di imballaggi di polistirolo per alimenti - Tutti i tipi di barattoli o scatolette in metallo e banda stagnata - Film e vaschette in alluminio per alimenti

NON puoi conferire:

- Contenitori etichettati T e F - Piatti o posate in plastica sporchi - Polistirolo da imballaggio - Taniche in plastica superiori ai 10 litri - Tubi di plastica - Rubinetti e tubi di ferro - Giocattoli e altra plastica diversa

SECCO NON RICICLABILE

Conferisci nell’apposito bidoncino da 40 litri ove previsto, o in secchi semitrasparenti ben chiusi.

Puoi conferire:

- Oggetti e giocattoli in gomma e plastica - Carta oleata - Carta carbone - Carta adesiva e da pareti - Calze di nylon - Lamette usa e getta - Spazzole e spazzolini - Tubetti di dentifricio e cosmetici - Pannolini, pannoloni, assorbenti - Cotton-fioc - Sacchetti con residui di aspirapolvere - Cocci di vasi e ceramiche - Lampadine tradizionali e alogene

NON puoi conferire:

- Carta, carbone - Vetro - Plastica e lattine - Organico e verde - Rifiuti pericolosi, medicine, pile, batterie - Imballaggi - Legno - Oggetti metallici

VERDE E RAMAGLIE

Conferisci nel bidone da 240 litri, senza l’uso di sacchi. E’ possibile dividere in massimo 10 fasce per volta da 15 chili ciascuna per una lunghezza massima di 1 metro.

Puoi conferire:

- Foglie - Sfalci d’erba e siepe - Residui vegetali da pulizia dell’orto - Legname i piccoli pezzi

NON puoi conferire:

- Vasi di plastica - Cellophane e borsette - Sassi - Metalli - Terriccio

Pubblicato in: Attualità, Animali e Natura

Gruppo di lavoro del team di Needfile uniti per la stesura di articoli.

Lascia un commento

Codice di sicurezza