Blog Menu

Ultimi post

Storia

La storia è la disciplina che si occupa dello studio del passato, è la ricerca sui fatti del passato e il tentativo di una narrazione continua e sistematica degli stessi fatti, in quanto considerati di importanza per la specie umana.

  • Chernobyl una guarigione lunga decenni
    Chernobyl una guarigione lunga decenni
    63 Visualizzazioni È piaciuto

    La centrale nucleare di Chernobyl era entrata in funzione nel 1978, a poco più di 100 km da Kiev, in Ucraina a 3 chilometri da Pripyat, all’epoca una delle repubbliche dell’Unione Sovietica. La centrale comprendeva 4 reattori di cui il reattore 4, il più recente e il più avanzato. Quella notte tra il 25 e il 26 aprile 1986, un gruppo di ingegneri stava effettuando un delicato test di sicurezza che aveva lo scopo di verificare se il sistema di raffreddamento del reattore numero 4 potesse...

    Leggi di più
  • I nonni: una sapienza tramandata da trentamila anni
    I nonni: una sapienza tramandata da trentamila anni
    96 Visualizzazioni È piaciuto

    Pochi sanno che l’essere umano si è evoluto grazie ai nonni, per il loro supporto e sapere trasmesso, educando i nipoti, insegnando le tecniche di caccia e a curare le relazioni interpersonali. I “vecchi dell’epoca” erano poco più che trentenni. Difficile immaginarlo oggi poiché l’aspettativa di vita è nettamente aumentata.

    Leggi di più
  • L’1 maggio festa nazionale: storia e significato
    L’1 maggio festa nazionale: storia e significato
    139 Visualizzazioni È piaciuto

    Era il 1947 quando l’Art. 1 della Costituzione venne sancito in tale forma, tre le forme embrionali che precedettero la definitiva e tra queste la proposta di Aldo Moro di inserire una clausola al lavoro, l’intervento di Togliatti e la definitiva formula di Fanfani, sostenuti dal Partito Comunista Italiano e dal Partito Socialista Italiano; un episodio, questo, che nella sua etica meriterebbe un posto nella storia: il ricordo di una revisione dell’identità della nascente Repubblica che non...

    Leggi di più
  • Moda: portavoce di un messaggio che guarda a culture e costumi diversi
    Moda: portavoce di un messaggio che guarda a culture e costumi diversi
    124 Visualizzazioni È piaciuto

    Perché l’uomo ha bisogno di vestirsi? Quando ha cominciato? Sicuramente il motivo principale è quello per riuscire a ripararsi dal freddo. Il mondo legato all’abito è però molto più complesso, il vestirsi è un modo per comunicare la propria identità e la propria individualità. Un modello o il colore dell’abito che decidiamo di indossare spesso indicano anche il nostro stato d’animo.

    Leggi di più
  • Il potere sui corpi. Il potere disciplinare in Michel Foucault
    Il potere sui corpi. Il potere disciplinare in Michel Foucault
    1684 Visualizzazioni È piaciuto

    Nell'articolo precedente avevamo presentato il potere sovrano secondo la lettura proposta dal filosofo Michel Foucault; intendiamo ora concentrare l'attenzione sul tipo di potere che può essere fin da ora descritto come l'antitesi di quello sovrano, ossia il potere disciplinare.

    Leggi di più
  • Il potere sullo spazio. Il potere sovrano in Michel Foucault
    Il potere sullo spazio. Il potere sovrano in Michel Foucault
    78 Visualizzazioni È piaciuto

    Foucault riporta una descrizione sul significato del potere sovrano nel suo corso al College de France dell'anno accademico 1973-1974 intitolato Il potere psichiatrico. A questo breve saggio ne seguirà un secondo, nel quale, proseguendo l'analisi foucaultiana dei sistemi di poteri, si parlerà del potere disciplinare. Come conclusione si proverà a comparare i due poteri, provando anche ad abbozzare possibili applicazioni di queste analisi di filosofia della storia alla contemporaneità.

    Leggi di più
  • La celebrazione dei caduti dopo la seconda guerra mondiale: continuità e discontinuità
    La celebrazione dei caduti dopo la seconda guerra mondiale: continuità e discontinuità
    413 Visualizzazioni È piaciuto

    “Ora che ho visto cos’è guerra, cos’è guerra civile, so che tutti, se un giorno finisse, dovrebbero chiedersi: – E dei caduti, che facciamo? Perché sono morti? – Io non saprei cosa rispondere. Non adesso, almeno. Né mi pare che gli altri lo sappiano. Forse lo sanno unicamente i morti, e soltanto per loro la guerra è finita davvero”.Cesare Pavese, La casa in collina

    Leggi di più
  • Codicologia stricto sensu come archeologia del libro
    Codicologia stricto sensu come archeologia del libro
    56 Visualizzazioni È piaciuto

    Il termine prende il nome dal codice, dal latino codex come la corteccia dell'albero su cui si incisero le lettere dell'alfabeto, tavolette trattate appositamente come supporto alla scrittura legate tramite anelli in forma di blocco.

    Leggi di più
  • «Decolonizzare la follia» Le osservazioni di Frantz Fanon sulle psicosi di guerra in Algeria
    «Decolonizzare la follia» Le osservazioni di Frantz Fanon sulle psicosi di guerra in Algeria
    58 Visualizzazioni È piaciuto

    Siamo soliti accostare il concetto di colonialismo a immagini di violenza bruta, stupri, saccheggi, depredazione e ogni forma di violenza «calda». Tuttavia, il dominio europeo sulle colonie è passato anche attraverso forme di potere più sottili ma, come vedremo, non meno invasive o violente della forza bruta.

    Leggi di più
  • Un altro 1968: le rivolte giovanili nel Congo di Mobutu
    Un altro 1968: le rivolte giovanili nel Congo di Mobutu
    318 Visualizzazioni È piaciuto

    Contrariamente a quanto si è spesso portati a credere, i movimenti di protesta del 1968 non sono stati una peculiarità occidentale. Le manifestazioni studentesche che siamo soliti associare alle vie di Parigi o ai campus californiani, hanno coinvolto anche i giovani universitari di quello che veniva comunemente chiamato Terzo Mondo, come nel caso del Congo (attuale Repubblica Democratica del Congo).

    Leggi di più
  • L'eccidio di Katyn una memoria tradita
    L'eccidio di Katyn una memoria tradita
    320 Visualizzazioni È piaciuto

    Il massacro di Katyn è una strage compiuta dall'esercito sovietico nella primavera del 1940.

    Leggi di più
  • Il liberalismo americano nel pensiero di Michel Foucault
    Il liberalismo americano nel pensiero di Michel Foucault
    155 Visualizzazioni È piaciuto

    Il liberalismo americano, fin dalla sua nascita a partire dalla seconda metà del XVIII secolo, ha sempre permeato in profondità pressochè tutti gli aspetti della vita pubblica statunitense. Possiamo affermare che il liberalismo nasca con l'indipendenza americana e che, allo stesso tempo, l'indipendenza americana si sia realizzata attraverso il liberalismo. Secondo l'analisi fattane dal filosofo francese Michel Foucault, “il liberalismo è stato chiamato in causa in qualità di principio...

    Leggi di più
  • L'Arts and Crafts Exhibition Society di William Morris tra industrializzazione e artigianato
    L'Arts and Crafts Exhibition Society di William Morris tra industrializzazione e artigianato
    109 Visualizzazioni È piaciuto

    Erano gli anni della bella epoque quelli che delinearono il panorama europeo di fine Ottocento grazie allo sviluppo della seconda Rivoluzione Industriale.

    Leggi di più
  • March Bloch uno storico combattente
    March Bloch uno storico combattente
    494 Visualizzazioni È piaciuto

    La mobilitazione totale operata dai governi dei paesi belligeranti a partire dall'estate 1914 chiamò alle armi intere generazioni di giovani francesi, tedeschi, italiani, russi. Tra i milioni di cittadini che nell'estate 1914 si videro assegnata un'uniforme e un grado militare c'era il futuro storico di fama mondiale Marc Bloch.

    Leggi di più
  • Erasmo e la civilitas delle buone maniere
    Erasmo e la civilitas delle buone maniere
    50 Visualizzazioni È piaciuto

    In che modo il comportamento umano si è evoluto e ha condizionato la civiltà nella storia?

    Leggi di più
  • La deumanizzazione dei pirati: Tra realtà  e mito
    La deumanizzazione dei pirati: Tra realtà  e mito
    83 Visualizzazioni È piaciuto

    Oggi, siamo abituati ad immaginare i pirati dell'et?? moderna come leggendari personaggi vestiti in modo sgargiante a bordo di navi traboccanti di bottini preziosi. Ma quanto c'? di vero in questa rappresentazione?

    Leggi di più
  • La guerra che non finisce: La pace di Brest-Litovsk e le sue conseguenze in Europa orientale
    La guerra che non finisce: La pace di Brest-Litovsk e le sue conseguenze in Europa orientale
    42 Visualizzazioni È piaciuto

    La Pace di Brest-Litovsk, stipulata il 3 marzo 1918 fra gli Imperi centrali e la Russia, segnerà l'uscita di quest'ultima dalla prima guerra mondiale. Firmata nella fortezza di Brest-Litovsk, quartier generale dello stato maggiore tedesco nel fronte orientale, la pace prevedeva condizioni drammatiche per la Russia, che diventava la prima nazione sconfitta della Grande Guerra.

    Leggi di più
  • Le nevrosi di guerra nel primo conflitto mondiale
    Le nevrosi di guerra nel primo conflitto mondiale
    45 Visualizzazioni È piaciuto

    La prima guerra mondiale ha lasciato dietro di s?? una scia di vittime ignorate per decenni dai censimenti ufficiali e dalla memoria pubblica. Si tratta dei soldati ritornati a casa con gravi patologie psichiatriche dovute ai traumi bellici, di norma riassunte dalla letteratura medica sotto il nome di «nevrosi di guerra».

    Leggi di più
  • Rivoluzione industriale: i sobborghi parigini dei Taccuini di Emile Zola
    Rivoluzione industriale: i sobborghi parigini dei Taccuini di Emile Zola
    46 Visualizzazioni È piaciuto

    La rivoluzione industriale è stata un avvenimento - o sarebbe meglio dire un processo - spartiacque nella storia europea e, attraverso l'egemonia esercitata da questa sul resto del mondo, globale. Oggi siamo spesso portati a vedere l'industrializzazione europea come un fatto storicamente inquadrato all'interno di una rigida linea cronologica, grazie alla quale possiamo affermare che in un tale momento ? iniziata, in un tal altro si è conclusa e da quel punto in poi si può acriticamente...

    Leggi di più
  • L'impresa tra tecnologia e innovazione
    L'impresa tra tecnologia e innovazione
    255 Visualizzazioni È piaciuto

    Le imprese sono unità complesse che evolvono nel tempo per le strutture e le dinamiche interne. Quelle appartenenti allo stesso settore di solito condividono delle caratteristiche per l'intensità di capitale e lavoro, quindi di più facile raggruppamento e analisi. Il fattore di crescita non è un processo meccanico ma si basa su calcoli matematici direttamente proporzionali alla capacità delle aziende di re-agire adattandosi ai cambiamenti tecnologici esogeni ed endogeni.

    Leggi di più
Showing 1 to 20 of 25 (2 Pages)